Svantek Accademia

Taratura

Che cos'è la taratura?

Secondo la norma ISO/IEC GUIDE 99:2007, la taratura è un’operazione che stabilisce una relazione tra i valori delle grandezze e le indicazioni corrispondenti.

Una taratura può essere espressa da una dichiarazione, una funzione di taratura, un diagramma di taratura, una curva di taratura o una tabella di taratura. Secondo la definizione data dal Vocabolario Internazionale di Metrologia (VIM4), la taratura richiede anche la determinazione delle incertezze associate alle misure effettuate. La taratura può essere eseguita su uno strumento o sistema di misura o su uno standard di misura.

Devi sapere

Qual è il significato di taratura degli strumenti?

La taratura di uno strumento di misura ci permette di sapere quanto la misura effettuata sullo strumento si discosta dal valore reale di ciò che stiamo misurando. Ciò avviene confrontando le misure dello strumento con un valore noto di ciò che stiamo misurando. Sappiamo anche quanto è incerta questa misura.

La taratura non è la stessa cosa della verifica o della regolazione dello strumento. La verifica è quando si controlla se lo strumento soddisfa determinati requisiti. Ad esempio, si può fare per vedere se un sistema di misurazione funziona come dovrebbe. La regolazione consiste nel modificare le letture di uno strumento di misura in modo che corrispondano al valore reale di ciò che si sta misurando. Di solito questa operazione viene eseguita dopo la taratura.

Che cos'è la regolazione di un sistema di misura?

Il significato di calibrazione viene spesso confuso con la regolazione di un sistema di misura. La regolazione è un insieme di operazioni che vengono eseguite su un sistema di misura in modo da fornire le misure corrette per la quantità che si desidera misurare. Dopo la regolazione di un sistema di misura, di solito il sistema di misura deve essere nuovame.

Cosa sono la verifica e la validazione della taratura?

La verifica di taratura è la conferma che le proprietà di prestazione o i requisiti legali di un sistema di misura soddisfano i requisiti specificati. Non tutte le verifiche sono validazioni. La convalida della taratura è un processo di verifica che assicura che i requisiti specificati siano adeguati all’uso previsto.

Perché è necessario eseguire le calibrazioni?

I quattro motivi più comuni per cui sono necessarie le calibrazioni sono:

  1. Per garantire accuratezza e coerenza, è necessario stabilire e dimostrare la tracciabilità metrologica.
  2. Per garantire che le letture dello strumento siano coerenti con altre misurazioni, è importante calibrare il dispositivo prima di effettuare qualsiasi lettura.
  3. Per determinare l’accuratezza delle letture dello strumento, è necessario tenere conto di tutte le potenziali fonti di errore.
  4. Per garantire che lo strumento sia affidabile, cioè che ci si possa fidare dei suoi risultati.
Riproduci video su calibration

Buono a sapersi

Chi tara le apparecchiature?

La taratura è generalmente eseguita in un laboratorio in cui le condizioni sono controllate. La taratura rimarrà accurata nelle stesse condizioni in cui è stata effettuata.

Che cos'è la norma ISO/IEC 17025?

La norma ISO/IEC 17025 è uno standard internazionale che fornisce i requisiti generali per la competenza dei laboratori di prova e di taratura.

Che cos'è ILAC?

L’ILAC è l’organizzazione internazionale per gli organismi di accreditamento che opera secondo la norma ISO/IEC 17011 e si occupa dell’accreditamento degli organismi di valutazione della conformità, compresi i laboratori di taratura (che utilizzano la norma ISO/IEC 17025), i laboratori di prova (che utilizzano la norma ISO/IEC 17025), i laboratori di analisi mediche (che utilizzano la norma ISO 15189), gli organismi di ispezione (che utilizzano la norma ISO/IEC 17020), i fornitori di prove valutative (che utilizzano la norma ISO/IEC 17043) e i produttori di materiali di riferimento (che utilizzano la norma ISO 17034).

Che cos'è un laboratorio di taratura accreditato?

Un laboratorio accreditato ISO/IEC 17025 è un laboratorio le cui capacità di calibrazione e misurazione sono state accreditate da un organismo di accreditamento soggetto all’ILAC (International Laboratory Accreditation Cooperation). I campi di applicazione dei laboratori accreditati sono pubblicamente disponibili presso i rispettivi enti di accreditamento.

Quali servizi di taratura offre il laboratorio?

Il laboratorio di taratura ISO/IEC 17025 esegue servizi di taratura di laboratorio come prove, tarature e campionamenti, che sono associati a prove o tarature successive. Il laboratorio utilizza attrezzature quali strumenti di misura, software o standard di misura, necessari per il corretto svolgimento delle attività di laboratorio.

Che cos'è la gerarchia di taratura?

La gerarchia di taratura è una sequenza di tarature da un riferimento al sistema di misura finale. Il risultato di ogni taratura dipende dal risultato della taratura precedente. Le tarature sono effettuate con standard di misura e i sistemi di misura sono gestiti secondo le procedure di misura. Ad esempio, l’istituzione più importante nella gerarchia di taratura può essere un istituto nazionale di metrologia. Il secondo livello può essere un laboratorio accreditato. Il terzo livello può essere la calibrazione dell’utente.

Termini utili

Che cos'è un rapporto di taratura?

I risultati della taratura sono documentati in un certificato o rapporto di taratura. Deve essere indicata l’incertezza di misura associata. Le informazioni ottenute dalla taratura possono essere espresse come un’affermazione, una funzione, una correzione additiva o moltiplicativa dell’indicazione, un diagramma di taratura o una curva di taratura.

Che cos'è un diagramma di taratura?

Un diagramma di taratura è una presentazione grafica della relazione tra l’indicazione e il corrispondente risultato di misura. Espressioni alternative della relazione tra due variabili includono una curva di calibrazione e l’incertezza di misura associata, una tabella di calibrazione o un insieme di funzioni.

Che cos'è una curva di calibrazione?

Una curva di calibrazione è un grafico che mostra la relazione uno-a-uno tra l’indicazione e il corrispondente valore della grandezza misurata. Una curva di calibrazione non fornisce un risultato di misura, poiché non contiene informazioni sull’incertezza di misura.

calibration diagram
calibration graph

Che cos'è una catena di tracciabilità metrologica?

La catena di rintracciabilità è una sequenza di standard di misura e di tarature utilizzate per mettere in relazione un risultato di misura con un riferimento. Una catena di riferibilità metrologica è definita attraverso una gerarchia di taratura e viene utilizzata per stabilire la riferibilità metrologica di un risultato di misura.

Che cos'è la tracciabilità metrologica?

La tracciabilità metrologica è una proprietà di un risultato di misura che significa che il risultato può essere correlato a un riferimento. Il riferimento può essere identificato attraverso una catena documentata e ininterrotta di calibrazioni, ognuna delle quali contribuisce all’incertezza di misura.

Che cos'è un'indicazione?

Un’indicazione è un numero o un valore fornito da uno strumento o sistema di misura.

Che cos'è la sensibilità di un sistema di misura?

La sensibilità di un sistema di misura è l’entità della variazione dell’indicazione di un sistema di misura al variare del valore corrispondente della grandezza misurata.

Che cos'è la stabilità di uno strumento di misura?

La stabilità di uno strumento di misura è la proprietà di uno strumento di misura per cui le sue caratteristiche metrologiche rimangono costanti nel tempo. Si parla di deriva quando l’indicazione di uno strumento di misura cambia nel tempo, di solito a causa di cambiamenti nelle proprietà metrologiche dello strumento.

Che cos'è l'incertezza di misura strumentale?

L’incertezza di misura strumentale viene calcolata attraverso la calibrazione di uno strumento o di un sistema di misura. Questa incertezza deriva dall’uso di uno strumento o di un sistema di misura.

Devi sapere

Che cos'è la classe di accuratezza?

La classe di accuratezza è un insieme di strumenti di misura che soddisfano determinati requisiti metrologici. Ciò significa che gli errori di misura o le incertezze strumentali sono mantenuti entro limiti specifici in determinate condizioni operative.

Che cos'è un calibratore?

Un calibratore è uno standard di misura utilizzato nella calibrazione. Un calibratore viene spesso utilizzato come riferimento per misurare altre grandezze dello stesso tipo. Questo aiuta a stabilire i valori e le incertezze di misura.

SV36 Sound Calibrator

Must know

Taratura acustica

Quali sono gli standard per la calibrazione acustica degli strumenti?

Le tre parti della norma IEC 61672 forniscono le specifiche dei fonometri e le modalità di calibrazione. La Parte 2 specifica i test che devono essere eseguiti per garantire che i fonometri soddisfino i requisiti di cui alla Parte 1. La Parte 3 specifica un numero limitato di test da eseguire per assicurarsi che il fonometro continui a funzionare correttamente.

Qual è il processo di taratura dei fonometri?

Per dimostrare che un fonometro è conforme alla norma IEC 61672-3, deve essere sottoposto a una serie di test acustici ed elettrici. I test elettrici vengono eseguiti sostituendo il microfono con un dispositivo di ingresso del segnale elettrico il cui carico di impedenza (o capacità) è equivalente a quello del microfono. Il fonometro viene inoltre testato in diversi intervalli di temperatura e umidità. Lo standard specifica questi intervalli e la risposta del fonometro alle radiazioni esterne a radiofrequenza. Inoltre, devono essere testate tutte le configurazioni (compresa la cuffia antivento e le dotazioni opzionali installate) dichiarate nel manuale di istruzioni come conformi alla norma IEC 61672-1. Deve essere misurato anche il rumore autogenerato di ciascun modello di microfono specificato per l’uso con il fonometro.

acoustic calibration

Devi sapere

Ogni quanto tempo il fonometro deve essere tarato in laboratorio?

Secondo la norma ISO 1996-2, la conformità dello strumento di misurazione del livello di pressione sonora, dei filtri e del calibratore acustico deve essere verificata mediante l’esistenza di un certificato valido di conformità ai parametri di misura specificati nei metodi di prova pertinenti delle norme IEC 61672-3[4], IEC 61260 e IEC 60942, o equivalenti.

Tutte le prove di conformità devono essere condotte da un laboratorio che soddisfi i requisiti della norma ISO/IEC 17025 per eseguire le prove e le calibrazioni pertinenti e garantire la tracciabilità metrologica agli standard di misura appropriati. L’intervallo di tempo consigliato per la verifica delle prestazioni del sistema è una volta all’anno. L’intervallo massimo consentito tra le prove è di 2 anni.

Quando deve essere regolato il fonometro?

Il fonometro deve essere regolato alla frequenza di controllo della calibrazione del calibratore acustico per indicare il livello sonoro richiesto per le condizioni ambientali in cui vengono eseguiti i test. Secondo la norma ISO 9612, il fonometro deve essere calibrato sul campo prima delle misurazioni. Al termine delle misurazioni deve essere eseguita una calibrazione sul campo senza regolazione. Se l’indicazione del livello sonoro alla frequenza di controllo della calibrazione differisce di oltre 0,5 dB, i risultati delle misurazioni devono essere scartati.

La taratura delle apparecchiature per la classe 2 e per la classe 1 è diversa?

La norma IEC 61672-3 richiede gli stessi test periodici per le apparecchiature di classe 1 e di classe 2, ma l’intervallo di frequenza da testare e le tolleranze variano a seconda del tipo di test.

electrical calibration

Pratica di misurazione

Come si tara un dosimetro per il rumore?

I dosimetri acustici devono essere tarati periodicamente presso laboratori accreditati seguendo le procedure descritte nella norma IEC 61252. Il test è simile a quello dei fonometri: secondo la norma IEC 61252, le prestazioni dei dosimetri di rumore sono le stesse dei fonometri di classe 2 secondo la norma IEC 61672-1 per una gamma di livelli di pressione sonora ponderata A da 70 dB a 137 dB e una gamma di frequenze nominali da 20 Hz a 8 kHz.

La calibrazione sul campo segue le linee guida ISO 9612. Un dosimetro acustico deve fornire all’utente la possibilità di controllare e regolare la sensibilità alla frequenza di controllo della calibrazione utilizzando un calibratore acustico per ottimizzare le prestazioni elettroacustiche sull’intera gamma di frequenze. Secondo la norma IEC 61652, il calibratore acustico deve essere conforme alla classe 1 o alle specifiche della classe 2 della norma IEC 60942. Nel caso in cui le misurazioni vengano eseguite secondo la norma ISO 9612, è necessario un calibratore acustico di classe 1.

A cosa serve un calibratore acustico?

Secondo la norma IEC 61672-1, un calibratore acustico viene utilizzato per controllare e regolare la sensibilità del fonometro per ottimizzare le prestazioni elettroacustiche sull’intera gamma di frequenze. Il calibratore per i fonometri di classe 1 deve soddisfare i requisiti di prestazione della classe 1, come specificato nella norma IEC 60942. Il calibratore per i fonometri di classe 2 deve soddisfare i requisiti di prestazione della classe 1 o della classe 2, come specificato nella norma IEC 60942.

Con quale frequenza deve essere tarato il calibratore acustico?

Secondo la norma ISO 9612, la calibrazione del calibratore acustico deve essere verificata presso un laboratorio accreditato ISO/IEC 17025 a intervalli non superiori a 2 anni.

Qual è la differenza tra la valutazione del modello e la verifica periodica?

I test di valutazione del modello specificati nella norma IEC 61672-2 sono più approfonditi dei test periodici specificati nella norma IEC 61672-3 e includono misure di risposta direzionale.

Devi sapere

Che cos'è la frequenza di controllo della calibrazione?

La frequenza di controllo della calibrazione è la frequenza nominale della pressione sonora sinusoidale prodotta da un calibratore acustico. Ad esempio, il calibratore acustico SV 36 produce una frequenza di controllo della calibrazione di 1000 Hz (1 kHz).

Che cos'è la calibrazione in campo?

Secondo la norma ISO 9612, la calibrazione in campo è un controllo acustico di un fonometro, compreso il preamplificatore e il microfono, con l’uso di un calibratore acustico conforme alle prestazioni di classe 1 della norma IEC 60942:2003. La calibrazione in campo deve essere eseguita in un luogo tranquillo prima della serie di misurazioni giornaliere.

Che cos'è la calibrazione remota?

La calibrazione remota è un controllo automatico che indica se il sistema funziona correttamente o se è potenzialmente difettoso. I risultati del sistema di controllo automatico del funzionamento non vengono utilizzati per regolare i risultati della misurazione. Per il monitoraggio acustico a lungo termine, di diversi giorni o più, la norma ISO 20906:2009/Amd 1:2013 richiede di controllare il funzionamento di qualsiasi sistema di monitoraggio acustico almeno una volta al giorno.

Pratica di misurazione

Calibrazione delle vibrazioni

Come vengono calibrati i sensori di vibrazione?

Secondo la norma ISO 16063-21, i sensori di vibrazione sono calibrati rispetto a trasduttori di riferimento nell’intervallo da 0,4 Hz a 10 kHz. I metodi di calibrazione delle vibrazioni ISO sono indicati per diverse applicazioni, tra cui le vibrazioni umane, delle macchine e degli edifici. La norma ISO 16063 ha sostituito la serie formata della norma ISO 5347 che descrive i metodi di calibrazione dei sensori di vibrazione.

Che cos'è un calibratore di vibrazioni?

Un calibratore di vibrazioni è un dispositivo basato su un vibratore incorporato e su un trasduttore di riferimento che produce vibrazioni meccaniche di ampiezza e frequenza note. Secondo la norma ISO 8041, un calibratore di vibrazioni genera vibrazioni meccaniche con caratteristiche specifiche per eccitare un trasduttore di vibrazioni per controlli in situ della sensibilità alle vibrazioni.

vibration calibration

Che cos'è un trasduttore di riferimento?

Un trasduttore di riferimento è una vibrazione calibrata in condizioni di riferimento con mezzi primari e incertezza documentata. Il trasduttore di riferimento può essere montato sopra o sotto il sensore da tarare. Nei calibratori di vibrazioni, il trasduttore di riferimento può essere parte integrante di un elemento mobile (piastra di calibrazione).

Che cos'è una piastra di vibrazione?

La piastra di vibrazione o tavola di vibrazione è una superficie di accoppiamento piatta di un calibratore di vibrazioni su cui è montato il trasduttore di vibrazioni.

Che cos'è un segnale di vibrazione di riferimento?

Un segnale di vibrazione di riferimento è un segnale di vibrazione sinusoidale, con un’ampiezza e una frequenza specifiche per testare le prestazioni elettromeccaniche di un misuratore di vibrazioni. Secondo la norma ISO 16063-21, la frequenza di calibrazione preferita per gli accelerometri è di 160 Hz e l’ampiezza dell’accelerazione di riferimento è di 100 m/s2.

Quali sono il valore e la frequenza di vibrazione di riferimento per i misuratori di vibrazioni umane?

Secondo la norma ISO 8041, il segnale di vibrazione di riferimento per i misuratori di vibrazioni mano-braccio è di 10 m/s2 a 80 Hz e di 1 m/s2 a 16 Hz per i misuratori di vibrazioni del corpo intero.

Quali tipi di calibrazione si applicano ai misuratori di vibrazioni?

Secondo la norma ISO, la taratura delle vibrazioni si riferisce a tre livelli:

  1. valutazione del modello presso l’istituto nazionale di metrologia – una prova di taratura utilizzata per la prova del tipo di prodotto o l’approvazione del modello di una serie di strumenti di misura delle vibrazioni in produzione
  2. verifica periodica presso il laboratorio accreditato – una serie di test di calibrazione eseguiti periodicamente (ad esempio ogni 2 anni)
  3. verifica in situ eseguita dagli utenti – una serie minima di prove di taratura che indicano che uno strumento di misura delle vibrazioni funziona entro le specifiche di prestazione richieste.

Ogni quanto tempo deve essere calibrato un misuratore di vibrazioni?

I misuratori di vibrazioni devono essere calibrati periodicamente, almeno ogni 2 anni, presso un laboratorio accreditato per verificare che le prestazioni rimangano all’interno delle specifiche.

Buono a sapersi

Qual è la differenza tra i test di vibrazione elettrici e meccanici?

Le prove di risposta meccanica in frequenza dello strumento di vibrazione sono determinate su un calibratore di vibrazioni (shaker) mediante un metodo di confronto con un trasduttore di vibrazione di riferimento calibrato in laboratorio. I test elettrici utilizzano segnali elettrici sinusoidali applicati all’ingresso elettrico dello strumento di vibrazione.

Quali sono i risultati della calibrazione?

I risultati della calibrazione comprendono i valori delle frequenze di calibrazione e delle ampiezze di vibrazione, i valori della grandezza della sensibilità e l’incertezza estesa della calibrazione.

Quali informazioni sono contenute nel rapporto di calibrazione?

Il rapporto di taratura contiene informazioni su

  • il metodo di calibrazione e la strumentazione con le date di scadenza della calibrazione,
  • le condizioni ambientali in cui sono stati eseguiti i test
  • tecnica di montaggio
  • impostazioni dell’amplificatore
  • risultati della calibrazione
calibration result
vibration calibration results

Ottenere una copia gratuita in PDF dell'articolo sulla taratura











    Please indicate the subject of your enquiry:

    I hereby consent to the processing of my personal data, i.e. my full name and e-mail address, by SVANTEK SP. Z O.O. with its registered office in Warsaw at ul. Strzygłowska 81 for the purpose of receiving marketing information on the products and services offered by SVANTEK SP. Z O.O. via electronic means of communication, in particular via e-mail, in accordance with the provisions of Article 10 sec. 1 and 2 of the Act on providing services by electronic means.

    I hereby consent to the processing of my personal data, i.e. my full name and phone number, by SVANTEK SP. Z O.O. with its registered office in Warsaw at ul. Strzygłowska 81 for the purpose of marketing activities with the use of telecommunications terminal equipment and automatic calling machines within the meaning of the Telecommunications Act.

    I hereby consent to receiving from SVANTEK SP. Z O.O. with its registered office in Warsaw at ul. Strzygłowska 81, via electronic means to the e-mail address I have provided, the newsletter and marketing information on the products and services offered by SVANTEK SP. Z O.O., within the meaning of the Act on providing services by electronic means.


    I declare that I have been informed that my data may be transferred to entities that process personal data on behalf of the Administrator, in particular to distributors - such entities process data on the basis of an agreement with the Administrator and exclusively in accordance with its instructions. In such cases, the Administrator requires third parties to maintain the confidentiality and security of information and verifies that they provide appropriate measures to protect personal data.

    Some of the entities processing personal data on behalf of the Administrator are established outside the EEA. In connection with the transfer of your data outside the EEA, the Administrator verifies that these entities provide guarantees of a high level of personal data protection. These guarantees stem in particular from the obligation to apply the standard contractual clauses adopted by the Commission (EU). You have the right to request a copy of the standard contractual clauses by sending a request to the Controller.

    I declare that I have been informed on my right to withdraw my consent to the processing of my personal data at any time, to access the provided personal data, to rectify, erase, restrict processing and object to the processing of my data, as well as the right to lodge a complaint with the President of the of the Personal Data Protection Office in the event of an infringement of the provisions of GDPR.

    svantek consultant

    Un consulente autorizzato SVANTEK vi aiuterà con i dettagli, come ad esempio gli accessori necessari per il monitoraggio del suono e delle vibrazioni.

    processing...